Tutte le informazioni per il nostro personale 

Covid-19

Le risposte alle domande più frequenti e comportamenti da adottare.

Informazioni Importanti

Qui troverai di volta in in volta gli aggiornamenti più significativi

 

Controlla il Portale HR: chi potrà svolgere lavoro da casa o beneficiare di formazione a distanza, vi troverà una comunicazione che illustra regole, modalità, obblighi ed istruzioni di sicurezza.

Consapevoli che quest’inaspettatta emergenza sta cambiando la vita di tutti noi, vi chiediamo di attenervi scrupolosamente alle disposizioni e raccomandazioni man mano fornite. Vi preghiamo di consultare con regolarità il sito, che verrà aggiornato man mano con comunicazioni utili.
Vi chiediamo inoltre di consultare la vostra e-mail aziendale, su cui diffondiamo le medesime informazioni.

È disponibile sul Portale HR una guida per accedere alla propria casella mail dall'esterno. Chiunque avesse difficoltà ad accedere al portale può mettersi in contatto con l'Ufficio personale che provvederà a segnalare il problema ai tecnici di riferimento.

HR PORTAL LOGIN PAGE

INDICAZIONI PER LE SCUOLE

Italia ferma fino almeno al 3 aprile per cercare di contenere l'emergenza Coronavirus in seguito all'aumento esponenziale di contagi.
Come su tutto il resto del territorio nazionale, in ottemperanza al DPCM, le attività didattiche per giovani e adulti - compresi tirocini, stage e alternanza scuola/lavoro - di Civiform sono sospese fino al 3 aprile compreso.
 

PRESENZA PERSONALE

Per far fronte all'emergenza CoVid-19 e tutelare la salute di tutti, Civiform ha deciso di limitare la presenza nelle sue strutture al solo personale strettamente necessario. Le attività in struttura sono dunque ridotte al minimo per l’area Formazione, con la chisura di tutti gli uffici, mentre l’area Accoglienza resta pienamente operativa.
 
Il personale docente e non docente si deve presentare a lavoro solo su chiamata diretta della Direzione, per il tramite dei responsabili di processo.
 

SPOSTAMENTI PER LAVORO

È possibile uscire per andare al lavoro, anche se il DPCM consiglia di limitare al minimo anche tali spostamenti.
Si deve però essere in grado di dimostrare che si sta andando (o tornando) al lavoro, anche tramite l’autodichiarazione vincolante, la cui non veridicità costituisce reato.
In caso di controllo, si dovrà dichiarare la propria necessità lavorativa. Sarà cura poi delle Autorità verificare la veridicità della dichiarazione resa, con l’adozione delle conseguenti sanzioni in caso di false dichiarazioni.

Scarica il modulo di autocertificazione dal sito del Ministero

Scarica il DPCM completo o consulta il Vademecum e le indicazioni del Governo su cosa si può e non si può fare.
Fin da subito ci siamo attivati per mantenere vivo il contatto con Famiglie ed allievi, in particolare della Prima formazione. Negli ultimi giorni abbiamo verificato la possibilità di attivare forme di didattica a distanza per il sistema IeFP, che prenderanno il via il 23/03 con un'erogazione progressiva di ore nel corso delle settimane. La piattaforma scelta è Google Classroom (lezioni in videoconferenza), piattaforma semplice che può essere utilizzata anche da chi, come unico strumento di connessione, ha uno smartphone. Tutti i dettagli vi verranno comunicati tramite i canali diretti ma vi chiediamo come sempre di leggere la posta aziendale e attenervi alle indicazioni fornite.
A seguito del permanere dello stato di emergenza sanitaria e del potenziamento delle misure adottate a livello nazionale e regionale per contenere il contagio e per tutelare la salute e sicurezza di quanti operano all’interno delle sue strutture, Civiform ha creato un gruppo di coordinamento che tiene monitorate le azioni intraprese e opera prontamente per identificarne di nuove.   
Abbiamo aggiornato la Procedura di gestione Emergenza e raccomandiamo a tutti il rispetto scrupoloso delle indicazioni in essa contenute. 
 
Scarica la nuova Procedura di Gestione Emergenza COVID-19 .
Scarica le istruzioni per il corretto utilizzo dei DPI già messi a disposizione in struttura.
 
Riepiloghiamo assieme i punti principali della nostra Procedura:

1) sono state impartite le informazioni riguardanti il covid-19, le modalità di trasmissione, nonché le modalità per ridurre il rischio di contagio - fascicolo informativo;
2) affissa in vari punti della struttura cartellonistica volta ad istruire sui comportamenti da seguire per il contenimento dell’epidemia;
3) incrementate le operazioni di pulizia e di disinfezione degli spazi, con particolare riferimento a uffici, aule, laboratori, sale mensa, bagni, camere, ecc., nonché scrivanie, banchi, rubinetteria, maniglie, pulsantiere e in genere punti di contatto a frequente contaminazione;
4) fornito sapone igienizzante ad azione disinfettante e installato  apposita cartellonistica con le istruzione per il corretto lavaggio delle mani;
5) ridotto al minimo il personale presente in struttura verificando il rispetto delle richieste distanze in caso di copresenza di due o più soggetti;
6) richiesto anche ai fornitori che svolgono attività di manutenzione presso le strutture di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni. In fase di elaborazione un Protocollo di accoglienza e gestione fornitori esterni con registro di presenze.

In presenza di sintomatologia influenzale (tosse, mal di gola, raffreddore, temperatura superiore ai 37,5° C, ecc.):

  • il personale che presenti sintomatologia influenzale (come sopra) è tenuto ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • il personale che dovesse manifestare sintomi durante la presenza in Civiform dovrà indossare la mascherina e lasciare la struttura per rivolgersi al medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • Nel caso in cui una persona abbia percezione di essere stato in contatto con persone positive al test del coronavirus, non potrà presentarsi in struttura, anche in assenza di sintomi influenzali.
    Dovrà invece contattare il proprio medico curante per eseguire gli accertamenti sanitari del caso e informare Civiform per attivare i protocolli di salvaguardia.

CERTIFICATO MEDICO

Nell’ambito delle strutture educative/formative, in forza delle ultime disposizioni ministeriali, in caso di assenza superiore a 5 giorni di calendario, il personale è sottoposto all’obbligo di presentare il certificato medico per la riammissione in servizio. Lo stesso vale anche per gli allievi.
 
Per maggiori informazioni riguardanti le infezioni da Coronavirus, contatta il numero verde 1500 o consulta il sito www.ministerosalute.it.
Scarica il materiale redatto dal Ministero della salute.

Civiform raccomanda a tutto il personale di attenersi scrupolosamente alle misure igieniche e comportamentali individuate dal Ministero della Salute, dentro e fuori le strutture Civiform.

A tutti è richiesto di attenersi al "Decalogo comportamentale" di seguito riportato:

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone
  2. Coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha un fazzoletto monouso, usare la piega del gomito.
  3. Gettare subito il fazzoletto nella spazzatura
  4. Areare regolarmente gli ambienti di vita
  5. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non pulite
  6. Evitare lo scambio di oggetti, che può essere veicolo dell'influenza
  7. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico
  8. In caso di febbre, raffreddore, mal di testa e difficoltà respiratorie, restare a casa e rivolgersi al medico di famiglia che consiglierà cosa fare
  9. In presenza di sintomi dell'influenza, mantenersi a distanza dagli altri
  10. In presenza di sintomi dell'influenza non frequentare il lavoro, la suola, i luoghi affollati e i mezzi pubblici

Si ricorda, inoltre, di:

  1. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  2. Se possibile, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Utilizzare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate
  4. Chi rientra in Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come indicato dall’OMS, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio per l’adozione, ove necessario, della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.
Scarica il Decalogo illustrato o l'opuscolo dettagliato stilati dal Ministero della Salute.
 
 
 

ll problema oggettivo del “coronavirus” diventa problema soggettivo in relazione a vissuto psicologico, emozioni e paure che il tema suscita nelle diverse persone.

La “percezione del rischio” può essere distorta e amplificata sino a portare a condizioni di panico che, non solo sono quasi sempre del tutto ingiustificate, ma aumentano il rischio perché portano a comportamenti meno razionali e ad un abbassamento delle difese, anche biologiche, dell’organismo. 

Il dott. Paolo Baldassi, psicologo e psicoterapeuta, già prezioso collaboratore presso Civiform, nell’ambito delle misure  di supporto messe a disposizione dall’Ordine degli Psicologi per l'emergenza “coronavirus”, ha scelto di offrire a titolo gratuito la propria professionalità ed esperienza al personale Civiform.

Educatori, assistenti, personale docente e non docente che desiderano entrare in contatto con lui possono farlo, con il massimo della privacy, previo appuntamento contattando direttamente la Segreteria del dott. Baldassi al numero 0481/531737 o inviando una mail a [email protected]

Per saperne di più.

 

 

 

Grazie per la collaborazione che in questo momento è quanto mai necessaria, come pure la solidarietà!