NEWS

Cosa succede al Civiform?

Ogni giorno esperienze formative, voglia di mettersi in gioco e contatto con il mondo del lavoro creano occasioni, stimoli e nuove opportunità per i nostri allievi.

Notizie che fanno formazione

tutto il mondo della formazione dalle nostre iniziative

whatsapp

Covid-19 e Whatsapp: occhio alle truffe!

Occhio alle truffe digitali

In questo isolamento forzato in cui siamo tutti più “connessi”, immersi tra studio, lavoro e relazioni digitali con familiari, amici e colleghi, dobbiamo stare attenti anche alle truffe digitali. Le nostre caselle di posta, i social network e le app di messaggistica, già di per sé vulnerabili, di questi tempi sono infatti ancor più facile bersaglio di cybercriminali.

solidarieta-digitale

Solidarietà digitale: giga gratuiti dagli operatori telefonici

Offerte digitali per sopravvivere allo “stare a casa”

L’emergenza Coronavirus ha assunto ormai da settimane contorni di rilevanza nazionale: per supportare la popolazione in questa difficile fase, il Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione ha invitati i vari attori economici del nostro Paese a mettere a disposizione servizi gratuiti nell’ambito dell’iniziativa Solidarietà Digitale.

Formazione a distanza

“Io resto a Casa”: parte la formazione a distanza

 

Al via la Formazione a distanza

Fin dai primi momenti dell’emergenza sanitaria, ci siamo attivati per mantenere vivi i contatti con i nostri allievi. Visto il permanere dell’emergenza, abbiamo deciso di attivare la formazione a distanza.
La piattaforma scelta è Google Classroom, per permettere di fruire di lezioni in videoconferenza in modo molto semplice anche a chi, come unico strumento di connessione, ha uno smartphone.

Le lezioni on-line, che finora sono state svolte in via sperimentale con un gruppo ristretto di allievi per sondare l’efficacia dello strumento, verranno avviate il 23/03, con un’erogazione progressiva di ore nel corso delle settimane.

Calendario, orari e dettagli vi verranno comunicati tramite i canali diretti finora utilizzati da parte di coordinatori e tutor, che resteranno, anche in questa fase, il punto di riferimento primario anche per tutti gli aspetti tecnici ed organizzativi.
Vi preghiamo però di consultare regolarmente anche questo sito e i social aziendali, su cui pubblicheremo aggiornamenti utili per tutti voi.

 

Come contattarci

Mentre l’Italia è ferma per cercare di contenere l’emergenza Coronavirus e il Decreto “Io resto a casa” ha obbligato tutti a restare in casa, Civiform, a tutela della salute di tutti, ha chiuso anche gli uffici, limitando al minimo la presenza del personale nelle sue strutture. Distanti, ma uniti, restiamo però sempre a vostra disposizione.

Per ogni evenienza potete contattarci ai seguenti recapiti:

Sede di Cividale: [email protected]; Segreteria Convitto t. 0432.705865
Sede di Opicina: [email protected]; Segreteria Convitto t. 366.7558202

 

La nuova Procedura Gestione Emergenza Coronavirus

A seguito del permanere dello stato di emergenza sanitaria e del potenziamento delle misure adottate a livello nazionale e regionale per contenere l’emergenza e per tutelare la salute e sicurezza di quanti operano all’interno delle sue strutture, Civiform ha aggiornato la sua Procedura di gestione Emergenza.

Consapevole che ciascuno è chiamato al massimo senso di responsabilità per tutelare la propria e altrui salute, raccomanda ancora una volta a personale e utenza al rispetto scrupoloso delle indicazioni in essa contenute. Ha creato un gruppo di coordinamento che tiene monitorate le azioni intraprese e opera prontamente per identificarne di nuove. Qui è possibile scaricare e consultare la nuova Procedura di Gestione Emergenza COVID-19 .

Invitando a prevedere visione di tutto il documento, riepiloghiamo assieme i punti principali in essa contenuti:

1) sono state impartite le informazioni riguardanti il Covid-19, le modalità di trasmissione, nonché le modalità per ridurre il rischio di contagio – fascicolo informativo;
2) affissa in vari punti della struttura cartellonistica volta ad istruire sui comportamenti da seguire per il contenimento dell’epidemia;
3) incrementate le operazioni di pulizia e di disinfezione degli spazi, con particolare riferimento a uffici, aule, laboratori, sale mensa, bagni, camere, ecc., nonché scrivanie, banchi, rubinetteria, maniglie, pulsantiere e in genere punti di contatto a frequente contaminazione;
4) fornito sapone igienizzante ad azione disinfettante e installato  apposita cartellonistica con le istruzione per il corretto lavaggio delle mani;
5) ridotto al minimo il personale presente in struttura verificando il rispetto delle richieste distanze in caso di copresenza di due o più soggetti;
6) richiesto anche ai fornitori che svolgono attività di manutenzione presso le strutture di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni.

Come comportarsi in caso di sintomatologia influenzale

In presenza di sintomatologia influenzale (tosse, mal di gola, raffreddore, temperatura superiore ai 37,5° C, ecc.) queste le prescrizioni della Direzione:

  • il personale che presenti sintomatologia influenzale (come sopra) è tenuto ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • ragazzi e adulti frequentanti corsi che presentino sintomatologia influenzale (come sopra), alla ripresa delle attività, sono tenuti ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria. Si chiede in tal senso la forte collaborazione delle Famiglie/tutori nel caso di allievi minorenni;
  • personale e allievi adulti che dovessero manifestare sintomi durante la presenza in Civiform dovranno indossare la mascherina e lasciare la struttura per rivolgersi al medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • nel caso in cui allievi dovessero presentare sintomi durante la permanenza in Civiform, dovranno tempestivamente informare del loro stato di malessere ed indossare la mascherina. Si provvederà ad informare la famiglia/tutore.

Nel caso in cui una persona abbia percezione di essere stato in contatto con persone positive al test del coronavirus, questa non potrà presentarsi in struttura, anche in assenza di sintomi influenzali. Dovrà invece contattare il proprio medico curante per eseguire gli accertamenti sanitari del caso e informare Civiform per attivare i protocolli di salvaguardia.

Certificato medico 

Nell’ambito delle strutture educative/formative, in forza delle ultime disposizioni ministeriali, in caso di assenza superiore a 5 giorni di calendario, per essere riammesso a seguire le attività in struttura, l’allievo dovrà presentare certificato medico.

 

Dieci Regole di comportamento

Civiform raccomanda a tutto il personale e all’utenza di attenersi scrupolosamente alle misure igieniche e comportamentali individuate dal Ministero della Salute, dentro e fuori le strutture Civiform.

A tutti è richiesto di attenersi al “Decalogo comportamentale” di seguito riportato:

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone
  2. Coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha un fazzoletto monouso, usare la piega del gomito.
  3. Gettare subito il fazzoletto nella spazzatura
  4. Areare regolarmente gli ambienti di vita
  5. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non pulite
  6. Evitare lo scambio di oggetti, che può essere veicolo dell’influenza
  7. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico
  8. In caso di febbre, raffreddore, mal di testa e difficoltà respiratorie, restare a casa e rivolgersi al medico di famiglia che consiglierà cosa fare
  9. In presenza di sintomi dell’influenza, mantenersi a distanza dagli altri
  10. In presenza di sintomi dell’influenza non frequentare il lavoro, la suola, i luoghi affollati e i mezzi pubblici

Si ricorda, inoltre, di:

  1. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  2. Se possibile, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Utilizzare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate
  4. Chi rientra in Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come indicato dall’OMS, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio per l’adozione, ove necessario, della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

In vista della futura ripresa delle lezioni, si richiede la collaborazione dei sigg. genitori nel raccomandare ai propri figli l’osservanza di quanto comunicato.

Per informazioni, contattare il numero verde 1500 o consultare il sito www.ministerosalute.it
Scarica il Decalogo illustrato o l’opuscolo dettagliato stilati dal Ministero della Salute il materiale informativo.
Per approfondire cosa si può e non si può fare in questo periodo, scarica il Vademecum e le indicazioni del Governo.

 

 

Provvederemo a pubblicare notizie ed aggiornamenti su questo sito.

Io resto a casa

“Io resto a Casa”: scuole e uffici chiusi fino al 03/04

“Io resto a casa”, Italia zona rossa per Coronavirus. Scuole chiuse fino al 3 aprile. Si esce solo per lavoro o motivi di salute.

 

Italia ferma fino al 3 aprile per cercare di contenere l’emergenza Coronavirus: il Decreto “Io resto a casa” ha allargato a tutto il Paese i provvedimenti restrittivi, trasformando l’Italia in una mega “zona rossa” e obbligando tutti a restare in casa.

In ottemperanza al DPCM, le attività didattiche per giovani e adulti – compresi tirocini, stage e alternanza scuola/lavoro – di Civiform sono sospese fino al 3 aprile compreso.
Dopo aver ridotto al minimo la presenza del personale all’interno delle nostre strutture, oggi, a tutela della salute di tutti, abbiamo deciso di chiudere anche gli uffici, limitando ulteriormente la presenza di personale. Distanti, ma uniti, restiamo però sempre a vostra disposizione.

Per ogni evenienza potete contattarci ai seguenti recapiti:

Sede di Cividale: [email protected]; Segreteria Convitto t. 0432.705865
Sede di Opicina: [email protected]; Segreteria Convitto t. 366.7558202

Per sapere cosa si può e non si può fare fino al 3 aprile, scarica il Vademecum e le indicazioni del Governo.

 

La nuova Procedura Gestione Emergenza Coronavirus

A seguito del permanere dello stato di emergenza sanitaria e del potenziamento delle misure adottate a livello nazionale e regionale per contenere l’emergenza e per tutelare la salute e sicurezza di quanti operano all’interno delle sue strutture, Civiform ha aggiornato la sua Procedura di gestione Emergenza.

Consapevole che ciascuno è chiamato al massimo senso di responsabilità per tutelare la propria e altrui salute, raccomanda ancora una volta a personale e utenza al rispetto scrupoloso delle indicazioni in essa contenute. Ha creato un gruppo di coordinamento che tiene monitorate le azioni intraprese e opera prontamente per identificarne di nuove. Qui è possibile scaricare e consultare la nuova Procedura di Gestione Emergenza COVID-19 .

Invitando a prevedere visione di tutto il documento, riepiloghiamo assieme i punti principali in essa contenuti:

1) sono state impartite le informazioni riguardanti il covid-19, le modalità di trasmissione, nonché le modalità per ridurre il rischio di contagio – fascicolo informativo;
2) affissa in vari punti della struttura cartellonistica volta ad istruire sui comportamenti da seguire per il contenimento dell’epidemia;
3) incrementate le operazioni di pulizia e di disinfezione degli spazi, con particolare riferimento a uffici, aule, laboratori, sale mensa, bagni, camere, ecc., nonché scrivanie, banchi, rubinetteria, maniglie, pulsantiere e in genere punti di contatto a frequente contaminazione;
4) fornito sapone igienizzante ad azione disinfettante e installato  apposita cartellonistica con le istruzione per il corretto lavaggio delle mani;
5) ridotto al minimo il personale presente in struttura verificando il rispetto delle richieste distanze in caso di copresenza di due o più soggetti;
6) richiesto anche ai fornitori che svolgono attività di manutenzione presso le strutture di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni.

Come comportarsi in caso di sintomatologia influenzale

In presenza di sintomatologia influenzale (tosse, mal di gola, raffreddore, temperatura superiore ai 37,5° C, ecc.) queste le prescrizioni della Direzione:

  • il personale che presenti sintomatologia influenzale (come sopra) è tenuto ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • ragazzi e adulti frequentanti corsi che presentino sintomatologia influenzale (come sopra), alla ripresa delle attività, sono tenuti ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria. Si chiede in tal senso la forte collaborazione delle Famiglie/tutori nel caso di allievi minorenni;
  • personale e allievi adulti che dovessero manifestare sintomi durante la presenza in Civiform dovranno indossare la mascherina e lasciare la struttura per rivolgersi al medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • nel caso in cui allievi dovessero presentare sintomi durante la permanenza in Civiform, dovranno tempestivamente informare del loro stato di malessere ed indossare la mascherina. Si provvederà ad informare la famiglia/tutore.

Nel caso in cui una persona abbia percezione di essere stato in contatto con persone positive al test del coronavirus, questa non potrà presentarsi in struttura, anche in assenza di sintomi influenzali. Dovrà invece contattare il proprio medico curante per eseguire gli accertamenti sanitari del caso e informare Civiform per attivare i protocolli di salvaguardia.

Certificato medico 

Nell’ambito delle strutture educative/formative, in forza delle ultime disposizioni ministeriali, in caso di assenza superiore a 5 giorni di calendario, per essere riammesso a seguire le attività in struttura, l’allievo dovrà presentare certificato medico.

 

Dieci Regole di comportamento

Civiform raccomanda a tutto il personale e all’utenza di attenersi scrupolosamente alle misure igieniche e comportamentali individuate dal Ministero della Salute, dentro e fuori le strutture Civiform.

A tutti è richiesto di attenersi al “Decalogo comportamentale” di seguito riportato:

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone
  2. Coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha un fazzoletto monouso, usare la piega del gomito.
  3. Gettare subito il fazzoletto nella spazzatura
  4. Areare regolarmente gli ambienti di vita
  5. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non pulite
  6. Evitare lo scambio di oggetti, che può essere veicolo dell’influenza
  7. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico
  8. In caso di febbre, raffreddore, mal di testa e difficoltà respiratorie, restare a casa e rivolgersi al medico di famiglia che consiglierà cosa fare
  9. In presenza di sintomi dell’influenza, mantenersi a distanza dagli altri
  10. In presenza di sintomi dell’influenza non frequentare il lavoro, la suola, i luoghi affollati e i mezzi pubblici

Si ricorda, inoltre, di:

  1. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  2. Se possibile, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Utilizzare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate
  4. Chi rientra in Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come indicato dall’OMS, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio per l’adozione, ove necessario, della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

In vista della futura ripresa delle lezioni, si richiede la collaborazione dei sigg. genitori nel raccomandare ai propri figli l’osservanza di quanto comunicato.

Per informazioni, contattare il numero verde 1500 o consultare il sito www.ministerosalute.it
Scarica il Decalogo illustrato o l’opuscolo dettagliato stilati dal Ministero della Salute.

Per maggiori informazioni riguardanti le infezioni da Coronavirus, scarica il materiale redatto dal Ministero della salute.

Consapevoli che quest’inaspettato e quanto mai gravissimo fatto sta cambiando la vita di tutti noi, auspichiamo un rapido ritorno alla normalità e ringraziamo tutti per la preziosa  – e indispensabile! – collaborazione.

Provvederemo a pubblicare notizie ed aggiornamenti su questo sito.

Io resto a casa

DPCM “Io resto a Casa”: lezioni sospese fino al 03/04

Decreto “Io resto a casa”, Italia zona rossa per Coronavirus. Lezioni sospese fino al 3 aprile. Si esce solo per lavoro o motivi di salute.

 

Italia ferma dal 10 marzo al 3 aprile per cercare di contenere l’emergenza Coronavirus in seguito all’aumento esponenziale di contagi. Lo ha deciso il Governo, che lunedì 9 marzo ha emanato il Decreto “Io resto a casa”, che allarga a tutto il Paese i provvedimenti restrittivi già in essere in Lombardia e altre 14 province del Nord, trasformando l’Italia in una mega “zona rossa”.

Ha come obiettivo primario ridurre la socialità dei cittadini per evitare altre occasioni di contagio e, in buona sostanza, obbliga tutti a restare in casa, tranne che sussistano validi motivi.

In sintesi, si deve evitare di uscire di casa, per il bene di tutti. Si può uscire per andare al lavoro o per ragioni di salute o per altre necessità, quali, per esempio, l’acquisto di beni essenziali. Si deve comunque essere in grado di provarlo, mediante autodichiarazione alle forze di polizia statali e locali e la non veridicità costituisce reato.

E’ previsto il divieto assoluto di uscire da casa per chi è sottoposto a quarantena o risulti positivo al virus. Tra le altre misure, rimandati matrimoni e funerali e accesso contingentato ai supermercati. Bar e i ristoranti, aperti fino alle 18, dovranno garantire la distanza di almeno un metro fra gli avventori, pena multe o sospensione delle licenze.
Per quanto riguarda le scuole di ogni ordine e grado, su tutto il territorio la sospensione delle attività è prorogata fino al 3 aprile.

In ottemperanza al DPCM, le attività didattiche per giovani e adulti – compresi tirocini, stage e alternanza scuola/lavoro – di Civiform sono sospese fino al 3 aprile compreso.
Contestualmente, Civiform conferma la limitazione della presenza nelle sue strutture al solo personale strettamente necessario: personale docente e non docente si deve presentare a lavoro solo su chiamata diretta della Direzione per il tramite dei responsabili di processo.

Scarica il DPCM completo o il Vademecum e le indicazioni del Governo su cosa si può e non si può fare da qui al 3 aprile.

 

La nuova Procedura Gestione Emergenza Coronavirus

A seguito del permanere dello stato di emergenza sanitaria e del potenziamento delle misure adottate a livello nazionale e regionale per contenere l’emergenza e per tutelare la salute e sicurezza di quanti operano all’interno delle sue strutture, Civiform ha aggiornato la sua Procedura di gestione Emergenza.

Consapevole che ciascuno è chiamato al massimo senso di responsabilità per tutelare la propria e altrui salute, raccomanda ancora una volta a personale e utenza al rispetto scrupoloso delle indicazioni in essa contenute. Ha creato un gruppo di coordinamento che tiene monitorate le azioni intraprese e opera prontamente per identificarne di nuove. Qui è possibile scaricare e consultare la nuova Procedura di Gestione Emergenza COVID-19 .

Invitando a prevedere visione di tutto il documento, riepiloghiamo assieme i punti principali in essa contenuti:

1) sono state impartite le informazioni riguardanti il covid-19, le modalità di trasmissione, nonché le modalità per ridurre il rischio di contagio – fascicolo informativo;
2) affissa in vari punti della struttura cartellonistica volta ad istruire sui comportamenti da seguire per il contenimento dell’epidemia;
3) incrementate le operazioni di pulizia e di disinfezione degli spazi, con particolare riferimento a uffici, aule, laboratori, sale mensa, bagni, camere, ecc., nonché scrivanie, banchi, rubinetteria, maniglie, pulsantiere e in genere punti di contatto a frequente contaminazione;
4) fornito sapone igienizzante ad azione disinfettante e installato  apposita cartellonistica con le istruzione per il corretto lavaggio delle mani;
5) ridotto al minimo il personale presente in struttura verificando il rispetto delle richieste distanze in caso di copresenza di due o più soggetti;
6) richiesto anche ai fornitori che svolgono attività di manutenzione presso le strutture di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni.

Come comportarsi in caso di sintomatologia influenzale

In presenza di sintomatologia influenzale (tosse, mal di gola, raffreddore, temperatura superiore ai 37,5° C, ecc.) queste le prescrizioni della Direzione:

  • il personale che presenti sintomatologia influenzale (come sopra) è tenuto ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • ragazzi e adulti frequentanti corsi che presentino sintomatologia influenzale (come sopra), alla ripresa delle attività, sono tenuti ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria. Si chiede in tal senso la forte collaborazione delle Famiglie/tutori nel caso di allievi minorenni;
  • personale e allievi adulti che dovessero manifestare sintomi durante la presenza in Civiform dovranno indossare la mascherina e lasciare la struttura per rivolgersi al medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • nel caso in cui allievi dovessero presentare sintomi durante la permanenza in Civiform, dovranno tempestivamente informare del loro stato di malessere ed indossare la mascherina. Si provvederà ad informare la famiglia/tutore.

Nel caso in cui una persona abbia percezione di essere stato in contatto con persone positive al test del coronavirus, questa non potrà presentarsi in struttura, anche in assenza di sintomi influenzali. Dovrà invece contattare il proprio medico curante per eseguire gli accertamenti sanitari del caso e informare Civiform per attivare i protocolli di salvaguardia.

Certificato medico (allievi e personale)

Nell’ambito delle strutture educative/formative, in forza delle ultime disposizioni ministeriali, in caso di assenza superiore a 5 giorni di calendario, per essere riammesso a seguire le attività in struttura, l’allievo dovrà presentare certificato medico.

Allo stesso modo anche il personale è sottoposto all’obbligo di presentare il certificato medico per la riammissione in servizio, dopo una malattia di durata superiore a 5 giorni.

 

Dieci Regole di comportamento

Civiform raccomanda a tutto il personale e all’utenza di attenersi scrupolosamente alle misure igieniche e comportamentali individuate dal Ministero della Salute, dentro e fuori le strutture Civiform.

A tutti è richiesto di attenersi al “Decalogo comportamentale” di seguito riportato:

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone
  2. Coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha un fazzoletto monouso, usare la piega del gomito.
  3. Gettare subito il fazzoletto nella spazzatura
  4. Areare regolarmente gli ambienti di vita
  5. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non pulite
  6. Evitare lo scambio di oggetti, che può essere veicolo dell’influenza
  7. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico
  8. In caso di febbre, raffreddore, mal di testa e difficoltà respiratorie, restare a casa e rivolgersi al medico di famiglia che consiglierà cosa fare
  9. In presenza di sintomi dell’influenza, mantenersi a distanza dagli altri
  10. In presenza di sintomi dell’influenza non frequentare il lavoro, la suola, i luoghi affollati e i mezzi pubblici

Si ricorda, inoltre, di:

  1. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  2. Se possibile, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Utilizzare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate
  4. Chi rientra in Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come indicato dall’OMS, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio per l’adozione, ove necessario, della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

In vista della futura ripresa delle lezioni, si richiede la collaborazione dei sigg. genitori nel raccomandare ai propri figli l’osservanza di quanto comunicato.

Per informazioni, contattare il numero verde 1500 o consultare il sito www.ministerosalute.it
Scarica il Decalogo illustrato o l’opuscolo dettagliato stilati dal Ministero della Salute.

Per maggiori informazioni riguardanti le infezioni da Coronavirus, scarica il materiale redatto dal Ministero della salute.

Consapevoli che quest’inaspettato e quanto mai gravissimo fatto sta cambiando la vita di tutti noi, auspichiamo un rapido ritorno alla normalità e ringraziamo tutti per la preziosa  – e indispensabile! – collaborazione.

Provvederemo a pubblicare notizie ed aggiornamenti su questo sito.

Civiform sede cividale parco

Lezioni sospese fino al 15/03, aggiornate procedure di emergenza

Civiform aggiorna la Procedura di Gestione Emergenza e ricorda che lezioni, stage e tirocini sono sospesi fino al 15 marzo. Personale solo su chiamata.

 

A seguito del permanere dello stato di emergenza sanitaria e del potenziamento delle misure adottate a livello nazionale e regionale per contenere l’emergenza e per tutelare la salute e sicurezza di quanti operano all’interno delle sue strutture, Civiform ha ritenuto di aggiornare la sua Procedura di gestione Emergenza.

Consapevole che ciascuno è chiamato al massimo senso di responsabilità per tutelare la propria e altrui salute, raccomanda ancora una volta a personale e utenza al rispetto scrupoloso delle indicazioni in essa contenute. Inoltre, invita a rispettare il Decalogo di comportamento individuato dal Ministero della Salute, dentro e fuori le sue strutture.

In ottemperanza al decreto emesso dal Governo per contenere l’epidemia da Covid-19, ricorda che sono sospese le attività didattiche per giovani e adulti – compresi tirocini, stage e alternanza scuola/lavorofino al 15 marzo compreso.
Contestualmente, conferma la limitazione della presenza nelle sue strutture al solo personale strettamente necessario: personale docente e non docente si deve presentare a lavoro solo su chiamata diretta della Direzione per il tramite dei responsabili di processo.

 

La nuova Procedura Gestione Emergenza Coronavirus

Civiform, al fine di fronteggiare la situazione di emergenza, ha creato un gruppo di coordinamento che tiene monitorate le azioni intraprese e opera prontamente per identificarne di nuove. Qui è possibile scaricare e consultare la nuova Procedura di Gestione Emergenza COVID-19 .

Invitando a prevedere visione di tutto il documento, riepiloghiamo assieme i punti principali in essa contenuti:

1) sono state impartite le informazioni riguardanti il covid-19, le modalità di trasmissione, nonché le modalità per ridurre il rischio di contagio – fascicolo informativo;
2) affissa in vari punti della struttura cartellonistica volta ad istruire sui comportamenti da seguire per il contenimento dell’epidemia;
3) incrementate le operazioni di pulizia e di disinfezione degli spazi, con particolare riferimento a uffici, aule, laboratori, sale mensa, bagni, camere, ecc., nonché scrivanie, banchi, rubinetteria, maniglie, pulsantiere e in genere punti di contatto a frequente contaminazione;
4) fornito sapone igienizzante ad azione disinfettante e installato  apposita cartellonistica con le istruzione per il corretto lavaggio delle mani;
5) ridotto al minimo il personale presente in struttura verificando il rispetto delle richieste distanze in caso di copresenza di due o più soggetti;
6) richiesto anche ai fornitori che svolgono attività di manutenzione presso le strutture di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni.

Come comportarsi in caso di sintomatologia influenzale

In presenza di sintomatologia influenzale (tosse, mal di gola, raffreddore, temperatura superiore ai 37,5° C, ecc.) queste le prescrizioni della Direzione:

  • il personale che presenti sintomatologia influenzale (come sopra) è tenuto ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • ragazzi e adulti frequentanti corsi che presentino sintomatologia influenzale (come sopra), alla ripresa delle attività, sono tenuti ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria. Si chiede in tal senso la forte collaborazione delle Famiglie/tutori nel caso di allievi minorenni;
  • personale e allievi adulti che dovessero manifestare sintomi durante la presenza in Civiform dovranno indossare la mascherina e lasciare la struttura per rivolgersi al medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria;
  • nel caso in cui allievi dovessero presentare sintomi durante la permanenza in Civiform, dovranno tempestivamente informare del loro stato di malessere ed indossare la mascherina. Si provvederà ad informare la famiglia/tutore.

Nel caso in cui una persona abbia percezione di essere stato in contatto con persone positive al test del coronavirus, questa non potrà presentarsi in struttura, anche in assenza di sintomi influenzali. Dovrà invece contattare il proprio medico curante per eseguire gli accertamenti sanitari del caso e informare Civiform per attivare i protocolli di salvaguardia.

Certificato medico (allievi e personale)

Nell’ambito delle strutture educative/formative, in forza delle ultime disposizioni ministeriali, in caso di assenza superiore a 5 giorni di calendario, per essere riammesso a seguire le attività in struttura, l’allievo dovrà presentare certificato medico.

Allo stesso modo anche il personale è sottoposto all’obbligo di presentare il certificato medico per la riammissione in servizio, dopo una malattia di durata superiore a 5 giorni.

 

Dieci Regole di comportamento

Civiform raccomanda a tutto il personale e all’utenza di attenersi scrupolosamente alle misure igieniche e comportamentali individuate dal Ministero della Salute, dentro e fuori le strutture Civiform.

A tutti è richiesto di attenersi al “Decalogo comportamentale” di seguito riportato:

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone
  2. Coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha un fazzoletto monouso, usare la piega del gomito.
  3. Gettare subito il fazzoletto nella spazzatura
  4. Areare regolarmente gli ambienti di vita
  5. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non pulite
  6. Evitare lo scambio di oggetti, che può essere veicolo dell’influenza
  7. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico
  8. In caso di febbre, raffreddore, mal di testa e difficoltà respiratorie, restare a casa e rivolgersi al medico di famiglia che consiglierà cosa fare
  9. In presenza di sintomi dell’influenza, mantenersi a distanza dagli altri
  10. In presenza di sintomi dell’influenza non frequentare il lavoro, la suola, i luoghi affollati e i mezzi pubblici

Si ricorda, inoltre, di:

  1. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  2. Se possibile, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Utilizzare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate
  4. Chi rientra in Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come indicato dall’OMS, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio per l’adozione, ove necessario, della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

In vista della futura ripresa delle lezioni, si richiede la collaborazione dei sigg. genitori nel raccomandare ai propri figli l’osservanza di quanto comunicato.

Per informazioni, contattare il numero verde 1500 o consultare il sito www.ministerosalute.it
Scarica il Decalogo illustrato o l’opuscolo dettagliato stilati dal Ministero della Salute.

Per maggiori informazioni riguardanti le infezioni da Coronavirus, scarica il materiale redatto dal Ministero della salute.

Consapevoli che quest’inaspettato e quanto mai gravissimo fatto sta cambiando la vita di tutti noi, auspichiamo un rapido ritorno alla normalità e ringraziamo tutti per la preziosa  – e indispensabile! – collaborazione.

Provvederemo a pubblicare notizie ed aggiornamenti su questo sito.

Conte Azzolina

Attività didattiche sospese fino al 15 marzo

Il governo decide di sospendere le attività didattiche fino al 15 marzo. Al Civiform lezioni, stage e tirocini per giovani e adulti sospesi fino al 15 marzo compreso. Personale presente solo su esplicita chiamata.

 

Il Governo, su parere del comitato tecnico scientifico, ha deciso di sospendere l’attività didattica nelle scuole di tutta Italia, anche fuori dalla zona rossa fino al 15 marzo per tentare di contenere la diffusione del coronavirus.

Per quanto riguarda Civiform, sia gli allievi di prima formazione che le persone frequentati i corsi per adulti non dovranno presentarsi a scuola prima di tale data in quanto tutte le attività didattiche, compresi tirocini, stage e alternanza scuola/lavoro sono al momento sospesi.

Prorogata anche la validità delle comunicazioni fornite a personale docente e non docente di Civiform: il personale sarà richiamato in sevizio solo per le attività strettamente necessarie e solo su chiamata diretta della Direzione per il tramite dei responsabili di processo.
Si prega dunque tutti i lavoratori di ripresentarsi a lavoro nelle strutture Civiform solo dopo aver ricevuto eventuale esplicita comunicazione.

Aggiorneremo man mano il nostro sito con eventuali nuove indicazioni.

Nel frattempo, ci sembra utile riepilogare la Procedura di gestione Emergenza che ci siamo dati e il Decalogo di comportamento individuato dal Ministero della Salute utile per la tutela di tutti.

Procedura Gestione Emergenza Coronavirus

Al fine di tutelare la salute e la sicurezza degli utenti e del personale, Civiform ha stilato una Procedura di Gestione Emergenza COVID-19 per ridurre il rischio di contrarre e trasmettere il virus nell’ambito delle sue strutture.

Si richiede a tutto il personale e all’utenza di leggerla attentamente e, una volta presenti nelle strutture Civiform, attenersi scrupolosamente alle istruzioni in essa contenute. Si richiede in particolare alle famiglie/tutori degli allievi minorenni la massima collaborazione.

  • Il personale e le persone frequentanti corsi che presentino sintomatologia influenzale (tosse, febbre, mal di gola, ecc.) sono tenuti ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria.
  • Il personale e gli allievi adulti che dovessero manifestare sintomi durante la presenza in Civiform dovranno indossare la mascherina e lasciare la struttura per rivolgersi al medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria.
  • Nel caso in cui allievi dovessero presentare sintomi durante la permanenza in Civiform, dovranno tempestivamente informare del loro stato di malessere ed indossare la mascherina. Si provvederà ad informare la famiglia/tutore.

Queste sono solo alcune istruzioni previste dal Protocollo di Emergenza. Si richiede a tutto il personale e all’utenza di scaricare e leggere attentamente l’intera Procedura di gestione Emergenza COVID-19.

Dieci Regole di comportamento

Al fine di ridurre il rischio di contagio, oltre che il rispetto scrupoloso della Procedura di Gestione Emergenza, Civiform raccomanda a tutto il personale e all’utenza di attenersi scrupolosamente alle misure igieniche e comportamentali individuate dal Ministero della Salute.

A tutti è richiesto di attenersi al “Decalogo comportamentale” di seguito riportato:

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone
  2. Coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha un fazzoletto monouso, usare la piega del gomito.
  3. Gettare subito il fazzoletto nella spazzatura
  4. Areare regolarmente gli ambienti di vita
  5. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non pulite
  6. Evitare lo scambio di oggetti, che può essere veicolo dell’influenza
  7. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico
  8. In caso di febbre, raffreddore, mal di testa e difficoltà respiratorie, restare a casa e rivolgersi al medico di famiglia che consiglierà cosa fare
  9. In presenza di sintomi dell’influenza, mantenersi a distanza dagli altri
  10. In presenza di sintomi dell’influenza non frequentare il lavoro, la suola, i luoghi affollati e i mezzi pubblici

Si ricorda, inoltre, di:

  1. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  2. Se possibile, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Utilizzare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate
  4. Chi rientra in Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come indicato dall’OMS, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio per l’adozione, ove necessario, della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Per informazioni, contattare il numero verde 1500 o consultare il sito www.ministerosalute.it
Scarica il Decalogo illustrato o l’opuscolo dettagliato stilati dal Ministero della Salute.

Disinfezione e Informazione

Indipendentemente dalla riapertura della scuola Civiform segnala che tutti i locali e le strutture sono stati oggetto di pulizia/sanificazione  con prodotti disinfettanti e l’attività proseguirà con frequenza almeno quotidiana.

La Direzione ha provveduto ad informare tutto il personale sulle norme di prevenzione e contenimento del rischio di contagio. Ha inoltre affisso all’interno delle sue strutture i materiali “Procedura  Emergenza covid-19” e “Decalogo comportamentale“, oltre che le istruzioni su come lavarsi correttamente le mani.

 

Al personale, all’utenza giovane e adulta e a tutti i visitatori è richiesto di attenersi scrupolosamente alle indicazioni sopra riportate. Inoltre, in vista della futura ripresa delle lezioni, si richiede la collaborazione dei sigg. genitori nel raccomandare ai propri figli l’osservanza di quanto comunicato.

Per maggiori informazioni riguardanti le infezioni da Coronavirus, scarica il materiale redatto dal Ministero della salute.

 

Conte Azzolina

Lezioni sospese fino al 15 marzo

Il governo decide prudenzialmente di sospendere le attività didattiche fino al 15 marzo. Lo ha comunicato in conferenza stampa la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. Anche Civiform, dunque, proroga la sospensione di lezioni, stage e tirocini per giovani e adulti fino al giorno 15 marzo compreso.

 

Il Governo, su parere del comitato tecnico scientifico, ha deciso di sospendere l’attività didattica nelle scuole di tutta Italia, anche fuori dalla zona rossa, da domani fino al 15 marzo, per tentare di contenere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina parlando a Palazzo Chigi.

Per quanto riguarda Civiform, sia gli allievi di prima formazione che le persone frequentati i corsi per adulti non dovranno presentarsi a scuola prima di tale data in quanto tutte le attività didattiche, compresi tirocini, stage e alternanza scuola/lavoro sono al momento sospesi.

Per il momento, resta valida l’indicazione per cui il personale dipendente di Civiform verrà richiamato in sevizio solo per le attività strettamente necessarie, su chiamata diretta per il tramite dei responsabili di processo. Si prega dunque tutti i lavoratori di ripresentarsi a lavoro nelle strutture Civiform solo dopo aver ricevuto tale comunicazione.

Aggiorneremo man mano il nostro sito con eventuali nuove indicazioni.

Nel frattempo, ci sembra utile riepilogare la Procedura di gestione Emergenza che ci siamo dati e il Decalogo di comportamento individuato dal Ministero della Salute utile per la tutela di tutti.

Procedura Gestione Emergenza Coronavirus

Al fine di tutelare la salute e la sicurezza degli utenti e del personale, Civiform ha stilato una Procedura di Gestione Emergenza COVID-19 per ridurre il rischio di contrarre e trasmettere il virus nell’ambito delle sue strutture.

Si richiede a tutto il personale e all’utenza di leggerla attentamente e, una volta presenti nelle strutture Civiform, attenersi scrupolosamente alle istruzioni in essa contenute. Si richiede in particolare alle famiglie/tutori degli allievi minorenni la massima collaborazione.

  • Il personale e le persone frequentanti corsi che presentino sintomatologia influenzale (tosse, febbre, mal di gola, ecc.) sono tenuti ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria.
  • Il personale e gli allievi adulti che dovessero manifestare sintomi durante la presenza in Civiform dovranno indossare la mascherina e lasciare la struttura per rivolgersi al medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria.
  • Nel caso in cui allievi dovessero presentare sintomi durante la permanenza in Civiform, dovranno tempestivamente informare del loro stato di malessere ed indossare la mascherina. Si provvederà ad informare la famiglia/tutore.

Queste sono solo alcune istruzioni previste dal Protocollo di Emergenza. Si richiede a tutto il personale e all’utenza di scaricare e leggere attentamente l’intera Procedura di gestione Emergenza COVID-19.

Dieci Regole di comportamento

Al fine di ridurre il rischio di contagio, oltre che il rispetto scrupoloso della Procedura di Gestione Emergenza, Civiform raccomanda a tutto il personale e all’utenza di attenersi scrupolosamente alle misure igieniche e comportamentali individuate dal Ministero della Salute.

A tutti è richiesto di attenersi al “Decalogo comportamentale” di seguito riportato:

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone
  2. Coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha un fazzoletto monouso, usare la piega del gomito.
  3. Gettare subito il fazzoletto nella spazzatura
  4. Areare regolarmente gli ambienti di vita
  5. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non pulite
  6. Evitare lo scambio di oggetti, che può essere veicolo dell’influenza
  7. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico
  8. In caso di febbre, raffreddore, mal di testa e difficoltà respiratorie, restare a casa e rivolgersi al medico di famiglia che consiglierà cosa fare
  9. In presenza di sintomi dell’influenza, mantenersi a distanza dagli altri
  10. In presenza di sintomi dell’influenza non frequentare il lavoro, la suola, i luoghi affollati e i mezzi pubblici

Si ricorda, inoltre, di:

  1. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  2. Se possibile, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Utilizzare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate
  4. Chi rientra in Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come indicato dall’OMS, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio per l’adozione, ove necessario, della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Per informazioni, contattare il numero verde 1500 o consultare il sito www.ministerosalute.it
Scarica il Decalogo illustrato o l’opuscolo dettagliato stilati dal Ministero della Salute.

Disinfezione e Informazione

Indipendentemente dalla riapertura della scuola Civiform segnala che tutti i locali e le strutture sono stati oggetto di pulizia/sanificazione  con prodotti disinfettanti e l’attività proseguirà con frequenza almeno quotidiana.

La Direzione ha provveduto ad informare tutto il personale sulle norme di prevenzione e contenimento del rischio di contagio. Ha inoltre affisso all’interno delle sue strutture i materiali “Procedura  Emergenza covid-19” e “Decalogo comportamentale“, oltre che le istruzioni su come lavarsi correttamente le mani.

 

Al personale, all’utenza giovane e adulta e a tutti i visitatori è richiesto di attenersi scrupolosamente alle indicazioni sopra riportate. Inoltre, in vista della futura ripresa delle lezioni, si richiede la collaborazione dei sigg. genitori nel raccomandare ai propri figli l’osservanza di quanto comunicato.

Per maggiori informazioni riguardanti le infezioni da Coronavirus, scarica il materiale redatto dal Ministero della salute.

 

Civiform-2000x1333-chiusuraScuola

Sospese le lezioni fino al 08 marzo

In seguito all’Ordinanza della Regione FVG, Civiform sospende le lezioni e tutte le attività didattiche per giovani e adulti per un’altra settimana, fino al giorno 8 marzo compreso.

COMUNICATO CIVIFORM

“In seguito all’Ordinanza della regione FVG per l’emergenza coronavirus, l’attività formativa resta sospesa fino al giorno 08 marzo compreso. Pertanto, sia gli allievi di prima formazione che le persone frequentati i corsi per adulti non dovranno presentarsi a scuola prima di tale data.

Il personale dipendente di Civiform verrà richiamato in sevizio per le attività strettamente necessarie, su chiamata diretta per il tramite dei responsabili di processo. Si prega dunque tutti i lavoratori di ripresentarsi a lavoro nelle strutture Civiform solo dopo aver ricevuto tale indicazione”.

La Direzione

 

Procedura Gestione Emergenza Coronavirus

Al fine di tutelare la salute e la sicurezza degli utenti e del personale, Civiform ha stilato una Procedura di Gestione Emergenza COVID-19 per ridurre il rischio di contrarre e trasmettere il virus nell’ambito delle sue strutture.

Si richiede a tutto il personale e all’utenza di leggerla attentamente e, una volta presenti nelle strutture Civiform, attenersi scrupolosamente alle istruzioni in essa contenute. Si richiede in particolare alle famiglie/tutori degli allievi minorenni la massima collaborazione.

  • Il personale e le persone frequentanti corsi che presentino sintomatologia influenzale (tosse, febbre, mal di gola, ecc.) sono tenuti ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria.
  • Il personale e gli allievi adulti che dovessero manifestare sintomi durante la presenza in Civiform dovranno indossare la mascherina e lasciare la struttura per rivolgersi al medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria.
  • Nel caso in cui allievi dovessero presentare sintomi durante la permanenza in Civiform, dovranno tempestivamente informare del loro stato di malessere ed indossare la mascherina. Si provvederà ad informare la famiglia/tutore.

Queste sono solo alcune istruzioni previste dal Protocollo di Emergenza. Si richiede a tutto il personale e all’utenza di scaricare e leggere attentamente l’intera Procedura di gestione Emergenza COVID-19.

Dieci Regole di comportamento

Al fine di ridurre il rischio di contagio, oltre che il rispetto scrupoloso della Procedura di Gestione Emergenza, Civiform raccomanda a tutto il personale e all’utenza di attenersi scrupolosamente alle misure igieniche e comportamentali individuate dal Ministero della Salute.

A tutti è richiesto di attenersi al “Decalogo comportamentale” di seguito riportato:

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone
  2. Coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha un fazzoletto monouso, usare la piega del gomito.
  3. Gettare subito il fazzoletto nella spazzatura
  4. Areare regolarmente gli ambienti di vita
  5. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non pulite
  6. Evitare lo scambio di oggetti, che può essere veicolo dell’influenza
  7. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico
  8. In caso di febbre, raffreddore, mal di testa e difficoltà respiratorie, restare a casa e rivolgersi al medico di famiglia che consiglierà cosa fare
  9. In presenza di sintomi dell’influenza, mantenersi a distanza dagli altri
  10. In presenza di sintomi dell’influenza non frequentare il lavoro, la suola, i luoghi affollati e i mezzi pubblici

Si ricorda, inoltre, di:

  1. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  2. Se possibile, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Utilizzare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate
  4. Chi rientra in Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come indicato dall’OMS, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio per l’adozione, ove necessario, della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Per informazioni, contattare il numero verde 1500 o consultare il sito www.ministerosalute.it
Scarica il Decalogo illustrato o l’opuscolo dettagliato stilati dal Ministero della Salute.

Disinfezione e Informazione

Indipendentemente dalla riapertura della scuola Civiform segnala che tutti i locali e le strutture sono stati oggetto di pulizia/sanificazione  con prodotti disinfettanti e l’attività proseguirà con frequenza almeno quotidiana.

La Direzione ha provveduto ad informare tutto il personale sulle norme di prevenzione e contenimento del rischio di contagio. Ha inoltre affisso all’interno delle sue strutture i materiali “Procedura  Emergenza covid-19” e “Decalogo comportamentale“, oltre che le istruzioni su come lavarsi correttamente le mani.

 

Al personale, all’utenza giovane e adulta e a tutti i visitatori è richiesto di attenersi scrupolosamente alle indicazioni sopra riportate. Inoltre, in vista della futura ripresa delle lezioni, si richiede la collaborazione dei sigg. genitori nel raccomandare ai propri figli l’osservanza di quanto comunicato.

Per maggiori informazioni riguardanti le infezioni da Coronavirus, scarica il materiale redatto dal Ministero della salute.

 

Civiform-2000x1333-chiusuraScuola

Dal 02 marzo riprendono le lezioni?

++ Attenzione! Siamo in attesa di nuove indicazioni da parte della Regione FVG ++
Al momento, salvo aggiornamenti, è prevista la ripresa di tutte le attività formative ed educative, nonché la riapertura regolare degli uffici e l’operatività del personale docente e non docente.

Il Governo aveva deciso di inserire la regione Friuli Venezia Giulia tra quelle non sottoposte alle limitazioni più severe (che restano invece per Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna)  finora adottate per l’emergenza coronavirus. Al momento, però, la Regione FVG ha chiesto una proroga della chiusura: vi daremo indicazioni precise non appena le riceveremo.

In ogni caso, per quanto riguarda tirocini, stage ed attività di alternanza scuola lavoro comunicheremo nei prossimi giorni le indicazioni da seguire a cura dei coordinatori di riferimento.

Procedura Gestione Emergenza Coronavirus

Al fine di tutelare la salute e la sicurezza degli utenti e del personale, Civiform ha stilato una Procedura di Gestione Emergenza COVID-19 per ridurre il rischio di contrarre e trasmettere il virus nell’ambito delle sue strutture. Si richiede a tutto il personale e all’utenza di leggerla attentamente ed attenersi scrupolosamente alle istruzioni in essa contenute. Si richiede alle famiglie/tutori la massima collaborazione.

  • Il personale e le persone frequentanti corsi che presentino sintomatologia influenzale (tosse, febbre, mal di gola, ecc.) sono tenuti ad astenersi dal presentarsi in struttura e rivolgersi  al proprio medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria.
  • Il personale e gli allievi adulti che dovessero manifestare sintomi durante la presenza in Civiform dovranno indossare la mascherina e lasciare la struttura per rivolgersi al medico curante/112 per la valutazione della situazione sanitaria.
  • Nel caso in cui allievi dovessero presentare sintomi durante la permanenza in Civiform, dovranno tempestivamente informare del loro stato di malessere ed indossare la mascherina. Si provvederà ad informare la famiglia/tutore.

Queste sono solo alcune istruzioni previste dal Protocollo di Emergenza. Si richiede a tutto il personale e all’utenza di scaricare e leggere attentamente l’intera Procedura di gestione Emergenza COVID-19.

Dieci Regole di comportamento

Al fine di ridurre il rischio di contagio, oltre che il rispetto scrupoloso della Procedura di Gestione Emergenza, Civiform raccomanda a tutto il personale e all’utenza di attenersi scrupolosamente alle misure igieniche e comportamentali individuate dal Ministero della Salute.  A tutti è richiesto di attenersi al “Decalogo comportamentale” di seguito riportato:

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone
  2. Coprirsi bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. Se non si ha un fazzoletto monouso, usare la piega del gomito.
  3. Gettare subito il fazzoletto nella spazzatura
  4. Areare regolarmente gli ambienti di vita
  5. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non pulite
  6. Evitare lo scambio di oggetti, che può essere veicolo dell’influenza
  7. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico
  8. In caso di febbre, raffreddore, mal di testa e difficoltà respiratorie, restare a casa e rivolgersi al medico di famiglia che consiglierà cosa fare
  9. In presenza di sintomi dell’influenza, mantenersi a distanza dagli altri
  10. In presenza di sintomi dell’influenza non frequentare il lavoro, la suola, i luoghi affollati e i mezzi pubblici

Si ricorda, inoltre, di:

  1. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol
  2. Se possibile, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Utilizzare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate
  4. Chi rientra in Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come indicato dall’OMS, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio per l’adozione, ove necessario, della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Per informazioni, contattare il numero verde 1500 o consultare il sito www.ministerosalute.it
Scarica il Decalogo illustrato o l’opuscolo dettagliato stilati dal Ministero della Salute.

Disinfezione e Informazione

Tutti i locali e le strutture sono stati oggetto di pulizia/sanificazione  con prodotti disinfettanti e l’attività proseguirà con frequenza almeno quotidiana.

La Direzione ha provveduto ad informare tutto il personale sulle norme di prevenzione e contenimento del rischio di contagio. Ha inoltre affisso all’interno delle sue strutture i materiali “Procedura  Emergenza covid-19” e “Decalogo comportamentale“, oltre che le istruzioni su come lavarsi correttamente le mani.

 

Al personale, all’utenza giovane e adulta e a tutti i visitatori è richiesto di attenersi scrupolosamente alle indicazioni sopra riportate. Inoltre, in vista della ripresa delle lezioni, si richiede la collaborazione dei sigg. genitori nel raccomandare ai propri figli l’osservanza di quanto comunicato.

Per maggiori informazioni riguardanti le infezioni da Coronavirus, scarica il materiale redatto dal Ministero della salute.

 

Logo-Civiform-neg

Contatti

Sede legale
Viale Gemona, 5
33043 Cividale del Friuli (UD)

Sede Trieste
Via di Conconello, 16 Opicina
34151 Trieste
Tel. +39 040 971 9811

Orari di segreteria 
da lunedì a giovedì: 8.00 - 17.00
venerdì: 8.00 – 13.00

Copyright 2020 CIVIFORM p.i. 01905060305 - site Credits

STAY SOCIAL

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!