INSPIRE

INnovazione SPerimentazione IntegRazionE

logo fami inspire

Finanziamento

€ 549.024,93

Durata progetto

2 anni (fine: 31/12/2021)

in breve

Cofinanziato dall'UE nell'ambito del Fondo asilo migrazione e integrazione (FAMI) 2014-2020, vuole facilitare il processo di integrazione di minori e adulti stranieri con fragilità e difficoltà di apprendimento presenti in FVG, attraverso una più efficace accoglienza linguistica, procedure di accoglienza omogenee e l'attivazione di percorsi formativi con metodologie innovative.

azioni

Oltre alla sperimentazione didattica, tra gli obiettivi ci sono la modellizzazione di percorsi, strumenti, materiali, procedure di accoglienza per favorire non solo la diffusione delle buone prassi ma soprattutto l’adozione di approcci standard nella rete dell’accoglienza regionale.

Le attività previste sono:

Ricerca e modellizzazione

  • Tavole rotonde per definire e creare strumenti 
  • Ricerca e sviluppo di un Protocollo di accoglienza volto a creare una panoramica della condizione dei migranti, adulti e minori – quindi conoscenza della lingua e dei comportamenti che possono interferire nell’apprendimento linguistico
  • Ricerca e modellizzazione dei corsi di lingua L2 – con suggestopedia
  • Ricerca e modellizzazione dei corsi di lingua L2 – con metodologia VAM
  • Ricerca e modellizzazione dei corsi per la sicurezza sul lavoro 

Formazione degli insegnanti e degli educatori

  • Tavole rotonde con tutti gli stakeholders e operatori esterni della salute, formazione, istruzione etc.
  • Percorsi di apprendimento della lingua italiana L2 con metodologie innovative basate su 
  1. suggestopedia
  2. VAM  
  3. alfabetizzazione per il lavoro 
  • formazione degli operatori sulle tematiche giuridiche umanitarie 
  • formazione sul protocollo di accoglienza 

Entro giugno 2021, il progetto formerà sulle nuove metodologie didattiche circa 140 operatori, tra educatori e docenti impegnati nell’accoglienza e integrazione di minori e adulti migranti, al fine di garantire approcci e strumenti didattici comuni per l’apprendimento della lingua italiana, la formazione sulla sicurezza sul luogo di lavoro, le tematiche giuridiche collegate all’accoglienza di persone straniere.

Sperimentazione dei percorsi

  • Applicazione del protocollo 
  • percorsi linguistici per MSNA con la tecnica della suggestopedia 
  • percorsi linguistici per MSNA e Rifugiati adulti con la metodologia VAM  
  • corsi  per l’insegnamento di terminologia specifica e su quella riguardante la sicurezza sul lavoro
  • supervisione dell’applicazione del protocollo e dei moduli formativi
  • valutazione finale di progetto e messa a sistema degli output

I formatori soerimenteranno sul campo su circa 360 allievi/e, tra minori e adulti stranieri, le metodologie e gli strumenti didattici per l’alfabetizzazione linguistica e la formazione sulla sicurezza. 

obiettivi

Facilitare il processo di integrazione di minori e adulti stranieri, migliorare il sistema regionale di accoglienza linguistica, omogeneizzare le procedure di accoglienza tra i diversi attori coinvolti e promuovere percorsi formativi con metodologie innovative che rendano più efficace l’alfabetizzazione degli immigrati.

 

partner

  1. Civiform - capofila
  2. Fondazione Opera Sacra Famiglia impresa sociale 
  3. ITACA Soc. Cooperativa sociale
  4. Fond. “Casa dell’Immacolata di don Emilio de Roja"
  5. OIKOS Onlus
  6. HattivaLab soc. coop.
  7. IRES FVG
  8. IRSSeS - Istituto Regionale per gli Studfi di Servizio Sociale
  9. ICS Consorzio Italiano di Solidarietà - Ufficio Rifiugiati onlus
  10. Slovenski Dijaški Dom S.Kosovel 

 

a chi è rivolto

Ad operatori, educatori e docenti impegnati nell’accoglienza e integrazione di minori e adulti migranti, al fine di garantire approcci e strumenti didattici comuni per l’apprendimento della lingua italiana, per la formazione sulla sicurezza sul luogo di lavoro, sulle tematiche giuridiche collegate all’accoglienza di persone straniere.
A minori e adulti stranieri per l’alfabetizzazione linguistica e la formazione sulla sicurezza attraverso le nuove metodologie sperimentate.

metodologie didattiche

VAM / Video Alfabetizzazione Multisensoriale:
Approccio metodologico fondato su multisensorialità, condivisione di obiettivi e relazioni empatiche tra partecipanti per far acquisire l’abilità di ascoltare il mondo esterno.
L’applicazione all’apprendimento della lingua italiana combina l’utilizzo di  tecnologie audiovisive a tecniche didattiche più usuali (disegno, visite guidate, drammatizzazione e giochi di ruolo) coinvolgendo attivamente i partecipanti.

Accelerated Learning:
Modello sistematico e multidimensionale che consente allo studente di apprendere in maniera olistica, efficace, al massimo del proprio potenziale.
Una delle sue espressioni più interessanti è la Progettazione Universale per l’Apprendimento, framework educativo basato sulle più recenti ricerche di scienze dell’apprendimento, neuroscienze e psicologia cognitiva.

Gli step del progetto

Guarda a che punto siamo

Kick-off meeting presso la sede di Cividale del Friuli di Civiform, capofila del progetto, in data 21/06/2019.

Agenda:

  • Presentazione dei partner di progetto
  • Genesi del progetto
  • WP e cronogramma
  • Aspetti amministrativi e rendicontuali

Il 18 luglio al Civiform di Cividale si è svolto un meeting operativo dopo il lancio ufficiale del progetto. Si è entrati nel dettaglio di quanto si andrà a fare con una panoramica sulle attività previste e sul monitoraggio di obiettivi e tempi.

Leggi il comunicato stampa.

L'emergenza Covid-19 non arresta il lavoro del progetto INSPIRE che dalla metà di aprile avvierà, rigorosamente in modalità online, le prime attività di formazione degli operatori e dei docenti impegnati a vario titolo sul territorio regionale per la formazione, l’accoglienza e l’integrazione di minori e adulti stranieri.

Intanto si è svolto anche il meeting a distanza per la programmazione online delle attività e tavolo tecnico sulla didattica con Hattiva Lab Onlus.

Leggi il comunicato stampa.

Avvio corsi di formazione per formatori: GET INSPIRED, WORK AND TEACH DIFFERENT! 

CONTENUTI 
Accoglienza dello studente straniero vulnerabile: approccio e basi teoriche; Protocollo come strumento di raccolta e gestione del flusso delle informazioni tra persone coinvolte nell’accoglienza e nella didattica: operatori, docente che si occupa della fase di accoglienza, docenti dei corsi che lo studente seguirà; Somministrazione: protocollo cartaceo, prove di livello, documento Excel.

DESTINATARI DEL CORSO
Educatori/operatori che lavorano o intendono lavorare nell’ambito dell’accoglienza ai migranti (minori e adulti), docenti L2 che lavorano o intendono lavorare nell’ambito dell’insegnamento dell’italiano L2 o dell’accoglienza linguistica.

DURATA DEL CORSO
17 ore, così distribuite:

Fase 1: 9 ore in modalità FAD, formazione a distanza su piattaforma GSuite;
Fase 2: 8 ore programmate e fruite, in accordo con gli allievi e compatibilmente con l’emergenza sanitaria Covid-19, in FAD o presenza per monitorare e supervisionare l’applicazione del protocollo e approfondire la formazione effettuata nelle Fase 1 del corso.

CALENDARIO DELLE LEZIONI
I Edizione

Fase 1 (FAD): Lunedì 4 maggio, Mercoledì 6 maggio e Lunedì 11 maggio dalle 14.00 alle 16.00, Mercoledì 13 maggio dalle 14.00 alle 17.00.

II edizione

Fase 1 (FAD): Martedì 19 maggio, Giovedì 21 maggio e Martedì 26 maggio dalle 9.00 alle 11.00, Giovedì 28 maggio dalle 9.00 alle 12.00.

 

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione al corso è gratuita.

Il corso è riservato ad un massimo di 10 iscritti per ogni edizione.
Nelle prime due edizioni verrà data priorità di iscrizione ai dipendenti e collaboratori dei partner di progetto.

 

ISCRIZIONI
Per iscriversi compilare il modulo di adesione on line in cui sarà possibile scegliere a quale edizione del corso ci si vuole iscrivere.

CORSO DI FORMAZIONE ALLA GESTIONE SISTEMICA DEL PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA LINGUISTICA - V edizione

Obiettivo generale del Protocollo di accoglienza linguistica è fornire ai diversi operatori dell’accoglienza una procedura che permetta di raccogliere, nella fase iniziale dell’accoglienza, tutte le informazioni utili per costruire una didattica rispettosa non solo del livello linguistico ma anche delle caratteristiche e dei bisogni dello studente come apprendente ed essere umano.

 

Contenuti

  • L’accoglienza dello studente straniero vulnerabile: approccio e basi teoriche;
  • il protocollo come strumento di raccolta e di gestione del flusso delle informazioni tra le persone coinvolte nell’accoglienza e nella didattica: gli operatori, il docente che si occupa della fase di accoglienza, i docenti dei corsi che lo studente seguirà;
  • la somministrazione: il protocollo cartaceo, le prove di livello, il documento Excel (per utilizzare in modo efficace il protocollo è indispensabile aver installato sul proprio PC una versione di Excel non antecedente al 2010).

A chi si rivolge

  • Educatori/operatori che lavorano o intendono lavorare nell’ambito dell’accoglienza ai migranti (minori e adulti)
  • Docenti L2 che lavorano o intendono lavorare nell’ambito dell’insegnamento dell’italiano L2 o dell’accoglienza linguistica.

Durata

12 ore di formazione in presenza, con il seguente calendario:
Sabato 3 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 13.00
L’accoglienza dello studente straniero vulnerabile: approccio e basi teoriche
Sabato 17 ottobre dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Il protocollo di accoglienza: analisi delle sezioni che lo compongono e della scheda cartacea operatore
Giovedì 29 ottobre dalle ore 18.00 alle ore 20.00
Il protocollo di accoglienza: analisi della scheda cartacea accoglienza e inserimento dei dati nel file excel
Giovedì 19 novembre dalle ore 18.00 alle ore 20.00
Il protocollo di accoglienza: restituzione al gruppo delle prove di compilazione svolte in autonomia tra il terzo e il quarto incontro

 

Sede
Hattiva Lab Onlus via Porzùs, 62 a Udine

 

Modalità di partecipazione

La partecipazione al corso è gratuita. Iscrizioni dalla pagina dedicata di Hattivalab.
Il corso è riservato ad una massimo di 20 iscritti.

 

Per informazioni:
Hattiva Lab coop.soc.onlus
tel 0432 294417
[email protected]

 

Per saperne di più scarica la brochure del corso o consulta la pagina dedicata

Kick off meeting

21/06/2019