Si è concluso il corso di qualifica PIPOL Aiuto Cuoco: sotto la guida dei docenti Riccardo Rizzello, Luis Fornezza ed Elia Bulgarelli, i 12 allievi sono giunti alla fine del percorso. L'esame finale li ha visti impegnati nella preparazione di alcune delle principali pietanze presenti in un menù tipico italiano, un antipasto, un primo piatto, un secondo con contorno abbinato, un dessert da ristorazione.

Figura molto richiesta dal mondo della ristorazione, l'aiuto cuoco garantisce il supporto al cuoco durante le fasi di preparazione dei pasti da servire al cliente, dalla preparazione delle materie prime, alla preparazione dei semilavorati e piatti più semplici, passando per l'allestimento standard di piatti e vassoi da portata. Inoltre, gestisce la pulizia, la sanificazione degli ambienti e delle attrezzature, lo stoccaggio e la conservazione degli alimenti rispettando sempre quanto previsto dal sistema di autocontrollo per la sicurezza e l’igiene alimentare.

Iniziato a febbraio, il percosro si è articolato in moduli didattici online per il trasferimento di concetti teorici, esercitazioni pratiche in laboratorio e sperimentazione in azienda delle competenze apprese in aula messe in pratica durante l’esperienza di stage di circa un mese.

Decisamente interessante l’esito occupazionale, visto che diverse aziende ospitanti hanno già confermato gli allievi attivando contratti di lavoro.

 

Condividi: